Element Logo
ANTIRICICLAGGIO

Modello Antiriciclaggio

Edit Content

Richiedi una Consulenza

Ti offriamo 20 minuti di consulenza telefonica gratuita e senza impegno per rispondere alle tue domande sulla privacy nella tua azienda.


    Con il Decreto Legislativo 90/2017 la normativa antiriciclaggio ha subito dei profondi cambiamenti andando ad introdurre anche per l’antiriciclaggio l’approccio basato sul rischio.

     

    I soggetti obbligati per rispettare tale obbligo sono quindi chiamati a:

    • Adottare presidi;
    • Attuare controlli;
    • Predisporre procedure;
    • Mitigare e gestire i rischi di riciclaggio e finanziamento al terrorismo

    In altre parole l’adempimento agli obblighi normativi non può ridursi ad una mera “cartiera” con documenti che il più delle volte non si sa come utilizzare. È neanche può ridursi alla sola raccolta delle generalità del cliente. 

     

    L’adeguamento deve essere un sistema di norme efficaci ed efficienti corredato dei documenti necessari e delle firme realmente necessarie.

     

    Non adeguarsi alla normativa comporta il rischio di incorrere in errore che conducano inevitabilmente alle pesanti sanzioni nonché ai controlli degli organismi di autoregolamentazione ed eventualmente a richiami disciplinari.

     

    Allo stesso tempo, un sistema di procedure troppo rigido e non proporzionato alle effettive esigenze del soggetto obbligato – il c.d. “adeguamento di facciata” – per quanto possa essere tecnicamente corretto non verrà mai attuato efficacemente dagli incaricati e, di conseguenza, esporrebbe ugualmente l’azienda stessa ai rischi sopra menzionati.

     

    In altre parole, le misure vengono definite caso per caso, mai standardizzate, non rigide, purché funzionino: un adeguamento facile e brillante. Easy Smart Compliance.

     

    Avendo ben chiaro questo obiettivo, Element ha strutturato uno specifico approccio alla consulenza in materia chiamato Modello Organizzativo Antiriciclaggio che accanto alla documentazione offre un vero proprio sistema di procedure sottoposto a controllo costante da parte dei nostri consulenti.

     

    In questo modo rispetti la norma ma secondo le tue esigenze.

     

    Ecco come lo facciamo:

    Fase 1: Audit di assessment

    I tecnici Element effettuano un accesso nella tua organizzazione e si occupano di:

    • Verificare quali sono i presidi utilizzati;
    • Esaminare le procedure adottate;
    • Analizzare i rischi connessi al cliente;
    • Analizzare la documentazione esistente, tra cui:
      • Modulo per l’identificazione del cliente, esecutore e titolare effettivo;
      • Modulo per l’analisi del rischio sotteso al cliente;
      • Moduli per predisporre il controllo costante;
      • Procedure per inoltro SOS e utilizzo del contante;
    • Condurre interviste al personale al fine di verificare sia il livello di diffusione delle eventuali procedure sia la formazione;
    • Esaminare la relazione di autovalutazione elaborato dal soggetto obbligato.

    Dopo questa prima, viene redatta una vera e propria relazione di analisi del rischio all’interno della quale è evidenziato il livello di rischio a cui il soggetto obbligato tenendo in considerazione:

    • La tipologia di clientela;
    • I presidi elaborati dal soggetto obbligato. 

    Fase 2: Adeguamento

    Solo dopo un’attenta analisi del rischio procediamo alla fase di adeguamento provvedendo a: 

    • Costituire la funzione antiriciclaggio laddove necessaria
    • Elaborare la modulistica necessaria secondo le best practices e le linee guida elaborate dagli organismi di autoregolamentazione;
    • Forniamo un tool per l’elaborazione del rischio connesso al cliente;
    • Affianchiamo gli incaricati nell’esecuzione degli obblighi di:
      • Adeguata verifica della clientela, 
      • Conservazione 
    • Affianchiamo il soggetto obbligato in caso di segnalazione di operazione sospetta;
    • Elaborare Policy riguardanti:
      • La gestione della fase di identificazione differenziando tra vecchio e nuovo cliente;
      • L’analisi del rischio cliente;
      • Il controllo costante;
      • Il recepimento dall’adeguata verifica da parte di terzi;
      • L’astensione
    • Formare il personale delegato alla funzione antiriciclaggio, come espressamente previsto.

    Fase 3: Attuazione

    Il nostro MOA è vivo e subisce costanti aggiornamenti con l’obiettivo di mantenere semplice l’infrastruttura e di facile attuazione gli adempimenti (nel rispetto dei principi di privacy by design e privacy by default) permettendo una facile attuazione da parte del personale.

     

    Il Modello Organizzativo Antiriciclaggio è l’unico modo per conseguire il processo di miglioramento continuo previsto dalla norma. 

    Fase 4: Scegli Noi

    Scegliere Element vuol dire avere dei consulenti che permettono un adeguamento che sia conforme alle normative ma allo stesso tempo facile da attuare. Il nostro obiettivo è evitare inutili sovrastrutture e adempimenti non strettamente necessari che renderebbero inutilmente pesante e di difficile gestione il trattamento dei dati. 

     

    Con i nostri Modelli Organizzativi Antiriciclaggio scopri il vantaggio di rispettare la legge ma secondo Le tue esigenze. 

    Edit Content

    Richiedi una Consulenza

    Ti offriamo 20 minuti di consulenza telefonica gratuita e senza impegno per rispondere alle tue domande sulla privacy nella tua azienda.