Element Logo
RICICLAGGIO

Consulenza Antiriciclaggio

Edit Content

Richiedi una Consulenza

Ti offriamo 20 minuti di consulenza telefonica gratuita e senza impegno per rispondere alle tue domande sulla privacy nella tua azienda.


    La Normativa Antiriciclaggio (di cui al D.Lgs 231/07) come modificata dal D.Lgs 90/2017 ha introdotto l’approccio basato sul rischio e prevede per i soggetti obbligati (Intermediari bancari e finanziari, altri operatori finanziari, Professionisti, Altri operatori non finanziari, Prestatori si servizio di gioco) l’adempimento a specifici obblighi:

    • Autovalutazione del rischio
    • Adeguata verifica della clientela, 
    • Conservazione dei documenti
    • Segnalazione di operazione sospetta

    Non adeguarsi alla normativa comporta il rischio di essere sanzionati ed espone a danni di natura reputazionale.

     

    Allo stesso tempo, per i soggetti obbligati, è sempre più complesso destreggiarsi tra il testo normativo e le direttive emanate dall’autorità. Per questo motivo molto spesso l’adempimento diventa una raccolta di modelli che prima o poi verranno compilati ed anche se compilati non aggiornati e quindi in contrasto con l’obbligo di controllo costante.

     

    Inoltre non basta avere solo dei modelli. L’art. 16 del D.Lgs 231/07 impone che siano elaborate delle procedure facilmente applicabili ma allo stesso tempo che siano conformi all’adempimento dell’obbligo di collaborazione richiesto dalla norma.

     

    In altre parole, le misure vengono definite caso per caso, mai standardizzate, non rigide, purché funzionino: un adeguamento facile e brillante. Easy Smart Compliance.

     

    Avendo ben chiaro questo obiettivo, Element ha strutturato uno specifico approccio alla consulenza in materia di Antiriciclaggio, attraverso una serie di interventi strutturati, necessari per adempiere correttamente ma in modo semplice ed efficace.

     

    Ecco quali sono:

    Fase 1: Puntuale analisi del rischio

    I tecnici Element effettuano un accesso presso il soggetto obbligato e si occupano di:

    • Valutare aspetti relativi alla clientela:
      • Tipologia di clienti;
      • Zone di provenienza;
      • Zone di operatività;
      • Tipo ti attività esercitata;
      • Struttura
    • Valutare l’organizzazione;
    • Esaminare la documentazione prodotta;
    • Verificare la conservazione dei documenti;
    • Dopo questa prima, viene redatta una vera e propria relazione di analisi del rischio all’interno della quale è evidenziato il livello di rischio a cui l’azienda è esposta in relazione ai dati trattati con i metodi attualmente impiegati.

    Fase 2: Adeguamento

    Solo dopo un’attenta analisi del rischio procediamo alla fase di adeguamento provvedendo a:

    • Fornire una consulenza sulla corretta compilazione della relazione di autovalutazione, grazie ai dati ottenuti nella fase 1;
    • Fornire la modulistica che sia conforma alla norma e agli organismi di autoregolamentazione ma allo stesso tempo di facile compilazione;
    • Fornire un sistema di deleghe;
    • Fornire un sistema di procedure;
    • Affiancare il soggetto obbligato nella predisposizione del fascicolo aiutandolo per i casi più complessi ad individuare il titolare effettivo;
    • Affiancare il soggetto obbligato in caso di Segnalazione di operazione sospetta. 

    Fase 3: Mantenimento

    La nostra consulenza è continua, i nostri tecnici sono sempre a disposizione e pronti a risolvere eventuali complessità.

     

    La consulenza continua aiuta a comprendere meglio le dinamiche di organizzazione a quindi a migliorare le procedure.

     

    Inoltre la nostra consulenza continua è di supporto nella ciclica attività di controllo costante che il soggetto obbligato deve svolgere sul fascicolo di ogni suo cliente.

    Edit Content

    Richiedi una Consulenza

    Ti offriamo 20 minuti di consulenza telefonica gratuita e senza impegno per rispondere alle tue domande sulla privacy nella tua azienda.